Home » Parmigianino by Francesca Marini
Parmigianino Francesca Marini

Parmigianino

Francesca Marini

Published November 17th 2004
ISBN :
Paperback
189 pages
Enter the sum

 About the Book 

Anche se Francesco Mazzola detto il Parmigianino non si dichiara mai “creato” del Correggio e dellAnselmi, più vecchi di lui di oltre dieci anni, si riferisce certo a questi artisti fin dai primi dipinti, ad esempio nella Pala ora a Bardi, maMoreAnche se Francesco Mazzola detto il Parmigianino non si dichiara mai “creato” del Correggio e dellAnselmi, più vecchi di lui di oltre dieci anni, si riferisce certo a questi artisti fin dai primi dipinti, ad esempio nella Pala ora a Bardi, ma eseguita, come vuole il Vasari, a Viadana tra il 1521 e il 1522. Qui, se è chiaro il substrato correggesco, specie nella Vergine e nel fondo absidale, e dellAnselmi, nel complesso panneggio e nei colori cangianti, è già tutto suo quel comporre la scena di sotto in su con il punto di vista ribassato, quel ritmo ondulato e vivo della composizione, quel pieghettare frastagliato e tagliuzzato e il tipico allungarsi delle figure. Sono gli stessi caratteri che riscontriamo negli affreschi di due cappelle in San Giovanni Evangelista a Parma con le Sante Lucia e Apollonia e il Martirio di santAgata nella prima a sinistra e Due diaconi di fronte a San Vitale che frena un cavallo impennato nella seconda. La sua ambivalente derivazione, dalla immediata pittura del Correggio e dalla meditata maniera dellAnselmi, è attestata poi dal Putto con festone e dal Putto con coniglio nella ghiera dell’arco della prima cappella a sinistra, eseguiti certamente tra il 1522 e il 1523, quando il Correggio era impegnato ad affrescare la cupola e l’abside della stessa chiesa e lAnselmi a decorare le absidi del transetto e alcune cappelle.(Dalla Presentazione di Augusta Ghidiglia Quintavalle)